Baccalà con Patate e Olive

Baccalà con Patate e Olive

Ingredienti

Alloro 3-4 foglie

Brodo vegetale o fumetto 1 lt circa

Cipolle 1

Farina q.b.

Merluzzo baccalà già dissalato 800 gr

Olio di oliva extravergine 5 cucchiai

Olive nere 200 gr

Patate medie 6

Pepe macinato q.b.

Sale

Sciacquare il baccalà per togliere il sale in eccesso e metterlo a bagno nell’acqua fredda per almeno 2 giorni cambiando l’acqua ogni 6-8 ore. Passati i due giorni, scolate per bene il baccalà e tamponatelo dell’acqua in eccesso e tagliatelo a pezzetti.

Infarinate per bene i pezzi di baccalà. In un tegame basso e largo ponete l’olio e la cipolla tritata, che farete imbiondire; aggiungete il baccalà infarinato e lasciate che rosoli su entrambi i lati per circa 20 minuti a fuoco dolce .

Nel frattempo sbucciate e tagliate le patate a spicchi. Prendete un tegame capiente da poter contenere sia il baccalà che le patate, quindi aggiungete 3 mestoli di brodo e gli spicchi di patate, quindi copritele con un coperchio e attendete il bollore.

Versate sulle patate il baccalà rosolato, assieme al proprio fondo di cottura, aggiungete le foglie di alloro, le olive nere  il sale. Lasciate cuocere per altri 15-20 minuti aggiungendo altro brodo quando necessario; tenete in considerazione che la pietanza non deve asciugare completamente, ma al contrario, dovrà rimanere “in umido”. Una volta spento il fuoco, pepate e quindi servite.

Sautè di vongole all’arancia

Ingredienti

Aglio 1-2 spicchi

Alloro 1 foglia

Arance la buccia e il succo di 1

Carote 1 piccola

Olio extravergine di oliva 5 cucchiai

Pepe macinato a mulinello a piacere

Porri 1/2 tritato finemente

Vongole veraci 1 kg

 Per preparare il Sautè di vongole all’arancia, iniziate col lavare le vongole sotto acqua corrente per farle ben spurgare, lasciandole almeno un’ora in ammollo con acqua fredda e sale per pulirle da ogni impurità.

Intanto, ricavate delle striscioline dalla buccia dell’arancia e spremetene il succo.
Tritate finemente l’aglio, la foglia di alloro, la carota, il porro e fateli rosolare nell’olio; non appena saranno appassiti, aggiungete le vongole, bagnatele con il succo di arancia, e fatele saltare a fuoco vivo fino a che non si saranno aperte, poi aggiustate di pepe.

Togliete le vongole dalla pentola e riponetele in un luogo caldo; intanto fate restringere il liquido di cottura aggiungendo la buccia dell’arancia, e quando il liquido si sarà ridotto di circa ¾ versatelo sulle vongole ancora calde, e servite cospargendo con un trito di erba cipollina.

 Buon appetito!

Eventi speciali da ricordare!

I Frutti di Mare sono ancora il piatto forte?

Paranza Wedding

Paranza Wedding

Vellutata di Zucchine e Vongole veraci

Ingredienti per la vellutata

  • Olio di oliva 5 cucchiai
  • Patate 2 non troppo grosse
  • Scalogno 1
  • Vino bianco 1 bicchiere
  • Zucchine 3 medie

…per le vongole

  • Aglio 1 spicchio
  • Olio di oliva 4 cucchiai
  • Peperoncino qualche pezzetto
  • Vongole veraci 500 gr

Lavate le patate, pelatele e tagliatele a cubetti abbastanza piccoli. In un tegame fate appassire lo scalogno tritato finemente, aggiungete le patate e bagnate con mezzo bicchiere di vino. Dopo qualche minuto aggiungete le zucchine a fettine e fatele cuocere fino a che non si saranno ammorbidite bagnando con il restante vino.

Nel frattempo in un altro tegame mettete l’olio a scaldare, l’aglio schiacciato, qualche pezzettino di peperoncino; buttateci le vongole e fatele aprire a fuoco vivo, poi spegnete. Filtrate quindi il liquido di cottura delle vongole e aggiungetelo alle patate e alle zucchine. Frullate il tutto fino ad ottenere una crema omogenea. Separate le vongole dalla loro valva lasciandone da parte qualcuna per la decorazione. Servite la vellutata aggiungendo le vongole sgusciate e decorando con un filo d’olio crudo e qualche vongola ancora nel guscio.

Risotto ai frutti di mare

Ecco la ricetta del nostro cavallo di battaglia: Risotto ai frutti di mare.

Per chi ha voglia di sperimentarsi tra i fornelli!

Ingredienti
Aglio 2 spicchi
Brodo di pesce un paio di mestoli
Calamari già puliti e tagliati ad anelli 400 gr
Cipolle cipollotto 1
Cozze già pulite 1 kg
Gamberi e Gamberetti 350 gr di code già sgusciate
Olio extravergine d’oliva q.b.
Pepe q.b.
Peperoncino 1 facoltativo
Prezzemolo un ciuffo
Riso carnaroli 320 gr
Sale q.b.
Vino bianco 1 bicchiere
Vongole 1 kg

 

Iniziate con la cottura delle vongole e delle cozze. Prendete due casseruole capienti, in una versate le vongole e nell’altra le cozze, copritele con un coperchio e fate cuocere a fuoco vivo fino a quando tutte le conchiglie non si saranno aperte, quindi sgusciatele, filtrate l’acqua con un colino e tenetela da parte.

Poi passate alla cottura dei calamari. Preparate un battuto con il sedano e la carota e fatelo soffriggere insieme all’aglio e al peperoncino, poi aggiungete i calamari; sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e lasciate cuocere fino a quando saranno diventati teneri. In una casseruola capiente fate appassire la cipolla nell’olio a fuoco molto basso unite il riso carnaroli, fatelo tostare e aggiungete l’altra metà di vino bianco. Una volta che il vino sarà sfumato proseguite la cottura aggiungendo poco alla volta il liquido filtrato dei molluschi.

Aggiungete i gamberi ai calamari ormai teneri, unite il prezzemolo tritato e fate cuocere per 5 minuti; se necessario potete aggiungere un paio di mestoli di brodo di pesce.

Trascorso il tempo indicato, unite il composto di calamari e gamberi al riso e amalgamate bene, aggiungete poi anche le cozze e le vongole sgusciate. Terminate con tutti gli ingredienti la cottura del riso e spegnete il fuoco. Lasciate riposare il riso per un paio di minuti e spolverizzate con una manciata di prezzemolo tritato.